IdP a Pianoro in streaming

Sabato 22 Settembre il gruppo di ricerca a carattere parapsicologico si recherà a Pianoro,un comune alle porte di Bologna  sito sull’ Appennino Tosco Emiliano sulla Strada della Futa che porta a Firenze.

L’ indagine si svolgerà presso una abitazione privata, dove, a detta della signora che ha contattato gli IdP accadono fenomeni ” paranormali “.

Lo staff indagherà per valutare e capire cosa accade all’ interno dell’ abitazione che sembra essere di recente costruzione e che si sviluppa su 3 piani.

Dalle fonti ” alquanto attendibili ” sembrerebbe che all’ interno della location accadano dei fenomeni di autodistruzione degli oggetti ( es. lampadine che esplodono senza un motivo ancora non capito da parte dei residenti ) oltre che la sensazione di una presenza              ” invisibile ” che si aggira per la casa.

Ultima e non ultima una scritta trovata su di un foglio posto su di un tavolo dove inspiegabilmente sarebbe apparsa senza che nessuno la scrivesse la parola ” sempre “.

La matita che sembrerebbe aver scritto la parola sarebbe improvvisamente caduta dal tavolo al rientro a casa della proprietaria. La stessa afferma che all’ interno della struttura non vi era nessuno.

Indagheremo per capirne di più in merito ai fatti che ci sono stati riportati.

 

6 pensieri su “IdP a Pianoro in streaming

  1. L esperienza dello streaming. per me che era la prima volta, è stata molto coinvolgente.
    L ho seguito finchè ho potuto, in quanto la mattina dopo dovevo andare a lavorare!
    I ragazzi mi sono sembrati molto professionali, spero che di vederne presto un altro!
    Bellissime emozioni.

  2. Ciao a tutti quelli del gruppo,
    volevo lasciare le mie sensazioni della diretta, inquietante è la sensazione che prevale, sembrava di essere lì insieme a voi, soprattutto sembrava di poter percepire le stesse cose che provava la medium.
    Bravissimi.

  3. Ho partecipato a questo evento come “ospite”, innanzitutto ringrazio l’associazione per la disponibilità che hanno dimostrato e poi anche io vorrei dire la mia riguardo questa serata diciamo “particolare”.
    Sono arrivato su poco prima delle 21 quando l’attrezzatura era gia in posizione e devo essere sincero i ragazzi sono stati molto gentili anche nello spiegare diverse cose a me sconosciute riguardo filtri usati, telecamere, k2, ecc, ecc.
    La “Betta” davvero molto disponibile e sensibile come persona mi ha lasciato, come dire, impressionato dalla sua forza d’animo per come reagisce in determinate situazioni, tornando al discorso principale, posso confermare quello che è stato detto sopra: la serata durante l’inizio del sopralluogo è passata “tranquilla”, fino a che Matt (che è un amico insieme alla sua ragazza) non ha avuto quell’esperienza a dir poco scioccante quanto, a mio avviso, toccante.
    Io ero uscito da quella stanza da un minuto o poco piu quando ho visto Matt decisamente scioccato e tremante, mi ritengo una persona razionale cerco sempre di trovare una spiegazione, sono convinto che la suggestione può, si, creare tensione o paura, ma il tutto deve essere anche contornato da un determinato tipo di situazione, e in quella tavernetta la situazione era assolutamente calma e non c’era nulla di cosi anomalo da far spaventare una persona, non voglio neanche io dare una valutazione precisa sull’accaduto ma qualcosa son sicuro che è successo
    Se Matt ha avuto la sfortuna/fortuna di aver avuto un determinato tipo di esperienza non lo so, l’unica cosa che so è che: come prima volta come ospite a un indagine è stata davvero una bella esperienza, personalmente nessuna paura, ho visto persone professionali che hanno fatto il loro lavoro nel migliore dei modi, spero vivamente che ci sia una seconda e anche una terza occasione per stare con voi.

    Pietro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.