La Villa sulla collina

Nei giorni 18, 19  e 20 gennaio, il gruppo si è recato presso una villa settecentesca, situata nella provincia di Bologna, ma questa volta non si è limitato ad effettuare il sopralluogo presso la struttura, ma ha messo in atto un progetto, unitamente a William Facchinetti Kerdudo ed il gruppo dei Teses, con la collaborazione di Artemisia Agosti.

Il progetto consiste nella registrazione di un documentario atto al montaggio di una puntata 0 da proporre alle produzioni televisive italiane e non, contenente le informazioni del luogo e gli interventi dei due gruppi presenti all’evento e di Artemisia Agosti Medium Psichica, con la presentazione di William Facchinetti Kerdudo e Rossana Somenzi.

Il Gruppo dell’Idp era composto da: Angelo Adam Cannella (Presidente con le funzioni di organizzatore del sopralluogo), Silvio Scardino (Vice-Presidente, nonché cameraman per le riprese del documentario), Rossana Semenzi (membro del gruppo e giornalista addetta alle interviste), Giuseppe Acunzo (membro del gruppo, ingegnere audio, addetto alle analisi), Leea Rossi (membro del gruppo, addetta alle registrazioni EVP) ed Eva Rebecchi (membro del gruppo, addetta alle foto).

Il Gruppo dei Teses era formato da: Luigi Bavagnoli, Serena Oneda e Stefania Piccoli.

 Arriviamo venerdì 18/1, insieme a William, organizzatore della parte riguardante le riprese e iniziamo subito un primo colloquio con i proprietari del posto, apprendendo così gli interessanti fenomeni intervenuti nel luogo.

Il nostro lavoro continua quindi con la predisposizione degli strumenti necessari alle riprese video e audio ed, inspiegabilmente, la strumentazione ci pianta in asso, costringendoci a fare le ore piccole per le riparazioni richieste.

La notte viene passata nei soliti sacchi a pelo, tra rumori e scricchiolii, sveglia al mattino del sabato col canto del gallo, per girare le prime riprese ed attendere l’arrivo dei Teses, dei quali si seguirà l’intervento nel pozzo all’ interno della struttura situato nelle cantina., alla ricerca di quei segni anticipati dai proprietari e narrati dalla leggenda.

Il pozzo profondo una settantina di metri ha visto impegnati i Teses per circa 5 ore che al suo interno hanno effettuato misurazioni e studi del settore.

Il sopralluogo viene quindi effettuato nella tarda nottata del sabato, con la partecipazione di Artemisia Agosti, che rivela preziose informazioni storiche della struttura confermate dai proprietari, presenti all’intervento.

L’operato del gruppo termina intorno alle 7 del mattino di domenica.

L’analisi del materiale raccolto ha riportato delle anomalie davvero importanti.

I risultati ottenuti saranno presentati nel documentario a data da destinarsi.